Obiettivi formativi

Obiettivo generale del corso di laurea magistrale in Psicologia dell’intervento clinico e sociale è quello di rispondere alla crescente domanda di progettazione, gestione e valutazione degli interventi psicologici. Tale domanda proviene da numerosi contesti e istituzioni che operano nell’ambito dell’educazione (servizi per l’infanzia, scuole, agenzie formative, centri psico-educativi), che rispondono ai bisogni sociali (centri per le famiglie, centri di aggregazione giovanile, privato sociale, servizi per gli immigrati, centri interculturali), o che si muovono nell’ottica di psicologia della salute (aziende sanitarie locali, aziende ospedaliere, centri riabilitativi).

 

Il piano formativo del corso di studi sarà orientato al consolidamento e approfondimento delle conoscenze teoriche nelle discipline psicologiche, che saranno integrate con un’adeguata formazione relativa agli strumenti della metodologia della ricerca e dell’intervento, necessari per l’efficacia dell’azione professionale.
In particolare, il corso formerà laureati capaci di formulare interventi di prevenzione primaria e secondaria, oltre che di presa in carico delle problematiche di ordine emotivo, relazionale, sociale e cognitivo nei differenti ambiti menzionati e nell’arco di tutta la vita.

 

Al termine del percorso formativo, il laureato dovrà essere in grado di:

- applicare metodologie appropriate e rigorose per comprendere e analizzare la complessità dei processi psicologici nei contesti educativi, sociali e della salute;

- conoscere gli strumenti e le tecniche psicologiche (questionari, colloqui, osservazioni) e utilizzarli in modo adeguato alle richieste;

- progettare, realizzare e monitorare interventi finalizzati alla promozione delle risorse della persona, delle famiglie, dei gruppi e delle organizzazioni negli ambiti individuati;

- assumere la responsabilità degli interventi, esercitando autonomia professionale e capacità di lavorare in modo collaborativo all’interno di équipe.

 

Per il raggiungimento di questi obiettivi, si prevedono le seguenti modalità di attività formative:

- lezioni frontali in aula;

- esercitazioni pratiche guidate;

- studio individuale o in piccoli gruppi;

- seminari di approfondimento tenuti da professionisti che lavorano nei servizi;

- attività di tirocinio in strutture esterne;

- soggiorni di studio presso altre università europee (nell’ambito del programma Erasmus) o extraeuropee (nell’ambito di accordi bilaterali fra l’università di Parma e i partner stranieri).

 

Inoltre, ciascuno studente verrà affiancato, per l’intero periodo di studio, da uno dei docenti del corso che, in funzione di tutor, accompagnerà il laureando nelle scelte relative al percorso formativo (esami a scelta, tirocinio, tesi di laurea).